Nicodemo cerca Gesù, è l’uomo in ricerca di Dio, vuole comprendere il mistero che avvolge Gesù di Nazareth, è affascinato dalle sue parole e dalle sue opere. Gesù spiega a Nicodemo quello che Dio fa per l’uomo, un Dio che attira, un Dio amabile. Bisogna nascere di nuovo, nascere dallo Spirito. È lo Spirito che rende capaci di amare e di rinascere dall’alto. C’è un solo modo per nascere nuovamente, nel cuore, allora si inizia una vita nuova. Si rinasce quando si crede, quando lo sguardo si stacca” dalle cose della terra e si alza verso le “cose del cielo” … e ricordiamoci di Colui che è stato innalzato”. È un paradosso: per avere la vita, per rinascere dall’alto è necessario guardare e contemplare l’Innalzato. È Lui il dono del Padre per noi, per l’umanità che vuole guarire e vivere per sempre. Solo così imbocchiamo un sentiero lungo e stretto, ma che ci fa rinascere per entrare nel Regno dove Lui, l’Innalzato, l’Agnello immolato è oggi e sempre Colui che ha vinto il peccato e la morte.